top of page

TRANSIZIONE ENERGETICA: LA PROVINCIA DI VARESE SCIVOLA AL SESSANTESIMO POSTO

Il fotovoltaico è ormai da diversi anni un componente chiave per la produzione nazionale di energia rinnovabile del nostro paese, contribuendo a far diventare giorno dopo giorno l'Italia un paese sempre più green. Ma è davvero così? E soprattutto è così dappertutto?


È innegabile che la Lombardia si distingua fra le regioni della Nazione per il maggior numero di impianti installati con oltre 160 mila realizzazioni, che permettono di raggiungere una potenza pari a 2711 MW con una produzione di 2545 GWh.


La prima regione per produzione invece è la Puglia, scelta dagli investitori per via del suo clima favorevole, che contribuisce ad un’elevata radiazione solare, infatti totalizza ben 3881 GWh dai suoi appena 60 mila impianti per una potenza complessiva di 2900 MW. Entrando più nello specifico e analizzando i dati, possiamo notare che la provincia Italiana caratterizzata dalla maggiore concentrazione di potenza fotovoltaica installata a fine 2021, rimane sempre nella regione Puglia ed è la provincia di Lecce, con il 3,2% del totale Nazionale. Al nord invece il dato più rilevante lo possiamo trovare nella provincia di Cuneo con il 2,7% del totale nazionale.


L’obiettivo del nostro Governo è di portare la produzione solare dagli attuali 200 MW/anno ai 2 GW/anno nel 2025 e ai 3 GW/anno per anni a venire, grazie anche alle risorse del Recovery Plan. Nel 2019 erano attivi sul territorio nazionale 860 mila impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 20,4 GW (fonte dati Terna Spa). Ad oggi il numero delle aziende e dei privati che decidono di passare alla produzione di energia tramite pannelli solari continua ad aumentare, notiamo quindi unelevata attenzione da parte degli utenti finali. Regione Lombardia riesce a produrre da sola un ammontare di energia, da pannelli solari, pari al 10,0% dell’intera produzione nazionale. Andando a considerare la potenza registrata nella regione vediamo come questa si classifichi in seconda posizione con una produzione, sul totale nazionale, del 11,5%.



Il valore registrato in Lombardia è di 2303,087 MW contro un valore medio nazionale di 1005,4MW. Come si è classificata la provincia di Varese? Ci troviamo al 60° posto per produzione tra le province Italiane. Sul totale della potenza prodotta nella Regione Lombardia, Varese ha una percentuale pari al 0,064 del totale regionale. Insomma qualcosa in provincia di Varese non ha funzionato con gli attuali strumenti incentivanti, oppure è molto bassa l’offerta che il territorio ha da offrire?


Occorre fare delle ulteriori ricerche per capire le motivazioni che portano ad avere dei dati del genere e capire come invertire questa tendenza. Come ci classifichiamo in Europa? In Europa siamo i terzi per produzione di energia pro-capite e, nel 2019, l’intera area Euro ha fatto registrare un incremento del 2,5% della capacità installata e del 3,5% delle vendite di impianti fotovoltaici. Gli sforzi e le energie messe in campo dalle istituzioni sono notevoli e vedremo nei prossimi anni se i risultati saranno all’altezza delle aspettative.


Per garantire alla provincia di Varese di rimanere protagonisti sulla scena produttiva, è fondamentale superare velocemente la problematica del caro bollette aiutandosi con l’autoproduzione e stoccaggio di energia pulita ponendo lo sguardo ad un futuro in cui l’energia elettrica è sempre più necessaria.



Leggi l'articolo su Liberi dall'invidia

341 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

1 Comment


andrea leta
andrea leta
Nov 29, 2022

ottimo articolo

Like
bottom of page